You are currently viewing Porte delle Fate

Porte delle Fate

Ci siamo!

E’ arrivato il momento di parlare della creazione che più vi incuriosisce e che io adoro realizzare!

Di cosa sto parlando?

Delle Porte delle Fate!

Nonostante il mondo fatato sia figlio della cultura irlandese, queste piccole porticine sono comparse per la prima volta nel 1993 in una piccola città del Michigan. La cittadina, Ann Arbor, venne letteralmente invasa da porticine di tutte le forme, materiali e dimensioni!

Si potevano trovare sopra i battiscopa della biblioteca, nei giardini, nascoste nei vicoli, nei pub e ovviamente anche negli studi dentistici (anche la fatina dei denti merita la sua porticina)!

porta delle fate

Ma cosa sono?

Al livello “materiale” sono delle piccole riproduzioni di porte decorate di tutto punto e possono essere in legno, metallo, materiali di riuso o argilla polimerica – es Fimo- ( come quelle che realizzo io).

Ma parliamo dell’aspetto davvero eccezionale di questa creazione!

Le Porte delle Fate sono dei portali magici che collegano in nostro mondo a quello fatato. Dietro queste porte si nasconde un mondo colorato, fiorito e pieno di tante storie e leggende!

Ma non è solo questo…

Nella vita di un bambino può rivelarsi uno strumento ludico e creativo incredibile. Il bambino che riceve questa porticina avrà il compito di scegliere il nome della fatina e insieme alla famiglia potranno nascere storie fantastiche e avventurose che stimoleranno la sua immaginazione (e anche quella dei più grandi!).

Inoltre, come capita nella vita di qualsiasi bimbo possono esserci momenti traumatici come ad esempio la nanna nella propria cameretta, un trasloco, la paura del buio ( chi non ha vissuto almeno uno di questi momenti?).

Il bambino potrà scrivere una letterina alla sua fatina ( se troppo piccolo servirà l’aiuto di un adulto!) dove spiega i suoi timori e lei risponderà con un piccolo dono (come una caramella) e farà capire che ci sarà lei a proteggerlo!

Un esempio pratico?

Anna ha 5 anni ed ha paura di dormire nella sua cameretta. Insieme ai suoi genitori appenderà la porticina nella sua stanza e scriverà una letterina alla sua fatina spiegando quali sono i suoi timori.

Lascerà il bigliettino vicino alla porticina, che magicamente sparirà ( qua dovrete essere dei Ninja!!) e al suo posto troverà un piccolo dono!

Come saprà che la fatina veglia su di lei durante la notte? Al suo risveglio una piccola scia di brillantini – polvere magica- le dimostreranno la sua presenza!

Le porticine possono essere quindi un meraviglioso strumento per superare le paure, infondere coraggio e insegnare ai bimbi a sognare!

E se sono nella fase della caduta dei dentini?

Nessun problema! La fatina dei dentini corre in vostro soccorso!

Il bambino potrà mettere il dentino nella boccettina e scoprire quale dono la fatina ha pensato per premiarlo!

Ok, come al solito mi sono dilungata un po’, ma era per me importante quanto siano belle ma soprattutto utili queste coloratissime porticine!

Ora che ne dici di dare un’occhiata a quelle che io ho realizzato per voi?

E ricorda… se ne desideri una personalizzata non esitare a scrivermi! Potremmo abbinarla ai colori della cameretta o realizzarla in base ai colori preferiti dei bimbi.

Insomma, io e la fatina faremo del nostro meglio!

https://www.mylittlewish.it/prodotti/creazioni/accessori-creazioni/teche-e-arredo/

Ps. So che te lo stai chiedendo… “E le porte degli Elfi?” . Quelle sono tutta un’altra storia che vi racconterò presto!

Un abbraccio

Vanessa

Lascia un commento